Il “Progetto Salute Parkinson” nato grazie alla collaborazione con l’Associazione Parkinsoniani Livornesi e il Dott. Frazzitta

Il Gruppo Cosmer presso la sede di Livorno, assecondando la propria mission e con la consueta attenzione riservata ai propri pazienti, ha sviluppato un progetto insieme all’Associazione Parkinsoniani Livornesi facendosi carico delle esigenze e istanze dei malati parkinsoniani che già frequentavano il poliambulatorio e sviluppando anche un lavoro comune con il dott. Giuseppe Frazzitta.

L’Associazione Parkinsoniani Livornesi si è costituita a Livorno nell’ottobre del 2012 per iniziativa di persone con il morbo di Parkinson e dei loro familiari. L’Associazione è una ONLUS senza fini di lucro.

Cosmer Group, insieme all’Associazione Parkinsoniani Livornesi, ha organizzato diversi convegni per informare il pubblico sulle ultime terapie e i servizi a disposizione del paziente affetto da Parkinson, malattia cronica sulla quale è incentrato il Progetto Salute Parkinson: un’iniziativa che comprende interventi multidisciplinari dedicati alle persone malate e che si sviluppa intorno alle team di professionisti del poliambulatorio Cosmer.

Il Progetto prevede anche la collaborazione con il Dott. Giuseppe Frazzitta, direttore del dipartimento di riabilitazione dell’Ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona (CO), e ideatore di un nuovo programma per la cura della malattia chiamato protocollo MIRT.

Il protocollo MIRT

Il Multidisciplinar Intensive Rehabilitation Treatment (MIRT) consiste in un percorso personalizzato della durata di 30 giorni durante il quale il paziente si sottopone a sedute di movimento aerobico, a trattamenti con fisioterapisti e logopedisti e nel contempo riduce l’assunzione dei farmaci con cui tradizionalmente si cura la malattia. È una terapia innovativa, che in Italia viene sperimentata unicamente presso l’Ospedale Moriggia Pelascini di Gravedona, e che al momento ha sortito grandi risultati, migliorando il quadro clinico dei pazienti che vi si sono sottoposti.

Terminato il ricovero di 30 giorni, il protocollo riabilitativo continua con un percorso individualizzato che il paziente può eseguire a casa: i numerosi servizi offerti dal poliambulatorio Cosmer nell’ambito del Progetto Salute Parkinson supportano il paziente nello svolgere gli esercizi assegnati e nell’affrontare i trattamenti complementari richiesti. Sono affidate agli specialisti di Cosmer le cure relative all’osteopatia, alla chinesiologia e alla psicologia, con le quali il protocollo MIRT può essere integrato.

 

Generalità e obiettivi del progetto  “Salute Parkinson” attivo presso il Poliambulatorio Cosmer di Livorno

Il progetto nasce dall’esigenza di riuscire a dare alle persone con Malattia di Parkinson un team di professionisti centrati sulla salute dell’individuo nella sua globalità, che comunichino tra loro e scelgano gli interventi più appropriati per ogni singolo caso, riuniti in un’unica sede in modo tale da diventare un costante punto di riferimento sul territorio per tutte le esigenze che sia i pazienti che i loro familiari possano avere a breve e a lungo termine in relazione all’evoluzione della patologia.

Fanno parte del progetto, al momento attuale, le seguenti figure:

FISIOTERAPISTA, OSTEOPATA, CHINESIOLOGO, TERAPISTA MIOFUNZIONALE, ODONTOIATRA, PODOLOGO, NUTRIZIONISTA, PSICOLOGO, PSICOLOGO NEUROCOGNITIVO.

Il Progetto Salute Parkinson si prefigge l’attuazione di:

  • collaborazione con i medici specialisti che seguono le persone con MP, stabilendo con loro programmi adeguati per ogni singolo caso;
  • programmi di ATTIVITA’ FISICA ADATTATA;
  • programmi riabilitativi, sia presso il poliambulatorio Cosmer che domiciliare;
  • consulenze nutrizionali;
  • interventi terapeutici e posturali integrativi (Odontoiatria, Podologia, Terapia Miofunzionale, ecc.);
  • assistenza psicologica sia per il paziente che per la sua famiglia;
  • programmi per il mantenimento delle funzioni cognitive;
  • programmi di istruzione dei caregiver;
  • programmi di istruzione per gli adattamenti ambientali domestici e degli ausili utili per mantenere una buona qualità di vita;
  • programmi per il mantenimento della Salute attraverso l’integrazione con Terapie Complementari;
  • servizi di trasferimento dal domicilio al poliambulatorio, qualora vi sia la necessità;
  • programmi di collaborazione per eventi informativi rivolti all’utenza e alla comunità.

Coordinatore del Progetto Salute Parkinson : Dott. Gabrielli Giampietro